top of page
  • Immagine del redattoreFrancesco Favano

“Age Ain’t Nothing But A Number” è stato il disco del mese di maggio

Per l’appuntamento con “il disco del mese” in Soul Collection, in maggio abbiamo ascoltato l’album di Aaliyah, Age Ain’t Nothing But A Number; ce ne parla Francesco Favano.



Tra le voci femminili del contemporary R&B anni ‘90, una che sicuramente occupa un posto di rilievo è Aaliyah Dana Haughton, semplicemente Aaliyah. Nonostante la sua breve vita (ci ha lasciato a soli 22 anni nel 2001 per un tragico incidente aereo), si è saputa inserire tra le massime esponenti della black-music moderna, grazie a una vocalità suadente, vellutata, angelica, profonda e calda, oltre che suoni e beat sempre d’avanguardia.

Tre sono stati i mentori d’eccezione per Aaliyah: R.Kelly, Timbaland e Missy Elliott. Il primo produsse, compose e arrangiò il suo esordio del 1994 intitolato “Age Ain’t Nothing But A Number”, del quale vi parleremo oggi. Che sia un riferimento al suo talento precoce, o al fatto che ci fu in quei periodi una relazione tra lei e R.Kelly, non cattura la nostra attenzione, ciò che interessa maggiormente è la musica di questo lavoro, quindi lasciamo che sia essa a parlare.


In 13 tracce (14 nella versione europea tra cui un remix di “Back & Forth” e l’aggiunta del brano “The Thing I Like”), Aaliyah dà prova delle sue ottime doti vocali, oltre che della sua classe. Musicalmente “Age Ain’t Nothing But A Number” è un lavoro di ottimo contemporary R&B ricco di soul e con influenze tipiche di quel periodo, quelle New Jack Swing, sonorità allora in fase calante prima di dare spazio al neo-soul. Aaliyah si destreggia brillantemente tra splendenti party-songs (“Throw Your Hands Up”, il singolo “Back & Forth” e “Down With The Clique”) e ballate soul strappacuore come la title-track (che cita Bobby Caldwell in alcuni versi e nell’arrangiamento), la cover del classico degli Isley Brothers “At Your Best (You Are Love)”, in cui la voce della cantante raggiunge vette superlative grazie alle note alte dell’intro, oltre che eccellere per tutto il pezzo, e “Street Thing”. Notevoli anche la groovy “No One Knows How To Love Me Quite Like You Do” e “Old School”, con una base che ci rimanda agli Isley Brothers di “Between The Sheets”, e in cui troviamo un breve inserto rap di R.Kelly. “Age Ain’t Nothing But A Number” riceverà grandi apprezzamenti dalla critica di allora, che ne loderà le qualità vocali di Aaliyah, oltre che la produzione, i suoni e gli arrangiamenti di R.Kelly, accostando il sound della cantante R&B a quello delle En Vogue e definendo la sua voce seducente.




Il singolo trainante, “Back & Forth” raggiungerà la quinta posizione nella classifica Billboard Hot 100 e la numero uno in quella dedicata ai singoli Soul/R&B/Hip-Hop, oltre che ricevere la certificazione oro. L’album intero verrà certificato doppio platino e venderà tre milioni di copie negli USA e 6 milioni in tutto il mondo. Peccato solo che Aaliyah ci abbia lasciato tragicamente in quell’incidente aereo del 25 Agosto 2001, dopo le riprese del video “Rock The Boat”(contenuto nel terzo album omonimo del 2001). La sua è stata una carriera breve ma intensa, ricca anche di successi e riconoscimenti che le hanno permesso di fregiarsi del titolo di “Principessa dell’R&B”.


Chissà quanto altro avrebbe potuto raccogliere e dare alla scena black contemporanea…Ci piace mantenere vivo il suo ricordo ascoltando la sua bellissima voce e la sua meravigliosa musica, con tre ottimi album ricchi di produzioni e suoni ineccepibili, allora davvero innovativi per il contemporary R&B. La brillante produzione di R.Kelly e la grande vocalità di Aaliyah rendono “Age Ain’t Nothing But A Number”, a distanza di 30 anni dalla pubblicazione, un lavoro di gran pregio, frizzante, vitale, ma soprattutto carico di soul e calore, sia che si tratti di pezzi danzerecci che di ballads, e in una collezione di black-music contemporanea che si rispetti merita senz’altro di avere il suo posto.

 

Soul Collection Playlist:

1) Back & Forth

2) Age Ain’t Nothing but A Number

3) At Your Best (You Are Love)

4) Throw Your Hands Up

5) I’m So into You

 











 

Social:

F: @AaliyahHaughton

I: @aaliyah

X: @aaliyah

0 commenti

Comments


bottom of page