• Soul Collection

Che bella sensazione ascoltare Hill Street Soul

Il nuovo singolo "A Feeling So Beautiful", parla della connessione fisica e spirituale tra due persone.




È passato poco più di un anno dall'ultima volta che Hil St. Soul ci ha "benedetto" con un po' di musica nuova, ma è tornata con qualcosa di appena sfornato e con la notizia di altro cibo soul in arrivo. La cantautrice che ha fatto parte dell'ondata neo-soul della fine degli anni '90/inizio anni '00 continua a soddisfare il nostro bisogno con il nuovo singolo "A Feeling So Beautiful".


"La musica per me è una forma di terapia e di evasione", spiega Hilary Mwelwa, la voce del duo Hil St. Soul (pronuncia Hill Street Soul) che è nata in Zambia, e ha fatto irruzione sulla scena musicale britannica all'inizio degli anni 2000 con il producer Victor Redwood-Sawyer.



Hil si crogiola nel bagliore di una notte appassionata con il suo amante in "A Feeling So Beautiful". L'incontro l'ha lasciata rinvigorita e ispirata mentre riflette sulla loro relazione. Il testo, scritto insieme al produttore Regi Myrix, ci fa sentire come se avessimo un posto in prima fila per assistere alla loro storia d'amore su un lussuoso mid-tempo composto da percussioni, basso e tastiere.


"È come una lettera d'amore alla persona speciale della tua vita e parla di ricordare la notte magica passata, ma anche di essere nel momento presente e di esprimere il desiderio di creare altri momenti magici".



L'ascolto di questa canzone ci fa venire voglia di sentire di più da Hil St. Soul, e fortunatamente ne arriveranno altre. Hil ha confermato di avere in cantiere un nuovo album di canzoni registrate durante la pandemia. Nell'attesa del suo tanto atteso seguito dell'album Black Rose del 2008, terremo "A Feeling So Beautiful" a ripetizione.


Hilary Mwelwa si è trasferita da Lusaka, in Zambia, in Inghilterra all'età di cinque anni, giusto in tempo per l'asilo. Ha studiato biochimica all'Università di Londra, ma un forte amore per la musica l'ha spinta a lasciare la scuola e a seguire il suo cuore. Un demo a cappella di "Until You Come Back to Me" di Stevie Wonder/Clarence Paul/Morris Broadnax, inciso nel 1995, ha dato il via a tutto per la cantante entusiasta; amava così tanto la canzone che ne ha inciso due versioni per il suo CD di debutto, scritto e prodotto insieme a Victor Redwood Sawyerr (in arte VRS, membro fondatore dei Blak Twang), l'altra metà degli Hil St. Soul.



Social:

Facebook: @HilStSoulOfficial

Instagram: @hilstaoul

Twitter: @HilStSoul


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti