top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

E' terminata la terza edizione di Blackness

Blackness è diventata una rassegna interamente dedicata alla cultura afroamericana



L’insegnante di italiano e storia, giornalista (Mucchio Selvaggio, Blow Up) e scrittore (Marvin Gaye, il sogno spezzato) Carlo Babando, nonché amico ed ospite in Soul Collection in una puntata dello scorso settembre, nel 2020 ha pubblicato il libro “Blackness – storie e musiche dell’universo afroamericano” diviso in tre parti: “La Storia”, “La Musica” e “Le Parole”.

Uno di quei libri che non devono mancare nella vostra biblioteca personale




 

Blackness è un percorso nella cultura e nella musica afroamericana, in cui coniugare la storia dell’Africa con quella degli Stati Uniti e dell’Europa, muovendosi senza soluzione di continuità attraverso le traiettorie della diaspora e i cortei di Black Lives Matter.

 

Tra febbraio e marzo di quest’anno, la rassegna Blackness è tornata sul palco di CUBO Condividere Cultura per festeggiare il cinquantesimo compleanno della cultura hip-hop!

Per l'edizione numero 3 della rassegna ci si è concentrati sulla cultura hip hop e sulla bellezza che è scaturita dalla comunità nera statunitense.

 



La prima edizione ha visto come ospiti Amir Issaa, artista e docente, esperto nel rapporto tra la cultura hip hop e il contesto sociale italiano; Marco Manetti dei Manetti Bros, regista e autore e Alessandro Vanoli – storico, scrittore e divulgatore

 

L’anno scorso (edizione 2) gli ospiti erano stato Massimo Oldani, autore televisivo, collaboratore di Quincy Jones per riviste e seminari, voce inconfondibile di Radio Capital e del programma “Vibe”; Luca Sapio, produttore, musicista, conduttore ai microfoni di Radio Rai e direttore di un’etichetta discografica tutta sua, la Blind Faith Records e Anna Bassy è uno dei nomi più interessanti della scena emergente.

 



Questi sono stati gli appuntamenti di questa terza edizione:

 

martedì 6 febbraio 2024 - Appoggiare la puntina con Roc Beats aka Dj Shocca

Uno dei nomi più amati e rispettati del rap italiano, ha condiviso palco e studio con Club Dogo, Mistaman, Esa, Tormento, Kaos, Inoki, Nitro e molti altri protagonisti della scena. Il tour del suo ultimo album, “Sacrosanto”, si è chiuso a gennaio con il sold out della data finale a Milano.

A vent’anni dall’uscita dell’ormai leggendario “60 Hz”, Carlo Babando ha parlato con lui di come un giradischi a volte può davvero cambiarti la vita.




 

martedì 20 febbraio 2024 - It's a man's world? con Paola Zukar

Perché parlare di blackness e rap in Italia? Cosa è accaduto negli ultimi anni? Risponde Paola Zukar  figura cardine della cultura hip-hop nel nostro paese, firma della rivista di culto “Aelle”, manager di artisti quali Marracash, Fabri Fibra e Madame. La persona giusta per esplorare territori che riguardano da vicino l’attualità della discografia italiana, tra il cassetto dei ricordi e le previsioni per il futuro.




 

martedì 5 marzo 2024 - Il maestro e la cerimonia con Dj Double S

Hip-hop party e scratch sui vinili: solo dopo iniziano le rime. Queste sono le radici e oggi si raccolgono i frutti. Dj Double S è un maestro nell’arte del turntablism, non a caso appare come dj ufficiale della manifestazione “Tecniche Perfette” e dei live di Fabri Fibra. Ci racconta che vuol dire sentirsi parte di questa meravigliosa dimensione, come batte il cuore durante una jam o un concerto. E, soprattutto, cosa si riporta a casa




 

martedì 19 marzo 2024 – Fusion con Davide Shorty

Rap, soul, R&B: sono tanti i colori di Davide Shorty che si intonano alla perfezione con i sentieri di Blackness. Perché la cultura afroamericana è enorme, sempre in evoluzione e sempre disposta a fondere generi e linguaggi. La musica di Davide riesce ad esprimere tutto questo, spaziando tra Italia, Inghilterra e Stati Uniti.

 

 

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page