• Sergio Basilico

King of New York

Dicembre è stato il mese del rapper Jay-Z




Da più di un anno, all’interno della nostra programmazione settimanale, trova spazio come secondo brano in playlist, una canzone selezionata dalla discografia dell’artista del mese. Per tutto il mese di dicembre ci ha accompagnato Jay-Z.


Il rapper Jay Z nasce il 4 dicembre 1969 a Brooklyn, New York. Shawn Corey Carter, questo il suo nome di battesimo, è l’ultimo dei quattro figli di Gloria Carter e Adnes Reeves. L’infanzia non è facile per il giovane: il padre, infatti, abbandona la famiglia quando Jay Z ha solo undici anni ed il bambino viene allevato esclusivamente dalla madre in un quartiere difficile, preda della delinquenza e della droga. Come raccontato in molte delle sue canzoni autobiografiche, vive un’adolescenza molto turbolenta, durante la quale fa uso di stupefacenti, spaccia, spara al fratello maggiore Eric e rimane coinvolto in numerosi episodi di violenza. Nonostante l’ambiente malsano in cui vive, Shawn Corey Carter ama studiare e va bene a scuola. Frequenta l’Eli Whitney High School di Brooklyn ed ha come compagno di classe colui che diventerà una leggenda del rap, ovvero Christopher George Latore Wallace III, meglio noto come The Notorious B.I.G., assassinato nel 1997. Per fuggire dalla droga, dalla violenza e dalla povertà, Jay Z si rivolge giovanissimo alla musica, al rap in particolare.

Il suo nome rimane, però, pressoché sconosciuto fino al 1996, quando con due amici, Damon Dash e Kareem Burke, fonda un’etichetta discografica, la Roc-a-Fella Records. Nel giugno dello stesso anno, Jay Z pubblica il suo album di debutto, “Reasonable Doubt”. Il resto, musicalmente parlando, è storia.



Gli anni seguenti vedono il rapper mantenere un buon successo, sia di critica che di vendite. Nel 2008, oltre a sposarsi con Beyoncè, Jay Z firma un contratto da 150milioni di dollari, con la società di promozione concerti Live Nation. Questo eccellente affare crea una joint venture chiamata Roc Nation, una società di intrattenimento che gestisce quasi tutti gli aspetti della carriera dei suoi artisti. Il business del rapper non si limita alla musica, bensì include la linea di abbigliamento Rocawear, la Roc-a-Fella Films, la catena di locali 40/40 Club e la squadra di basket Brooklyn Nets.

Le ultime notizie riportano che Jay-Z ha ottenuto il record di nomination di tutti i tempi ai Grammy Awards, il rapper newyorkese con le tre nomination ai Grammy 2022 ne totalizza 83 e supera Quincy Jones fermo a 80, superato anche da Paul McCartney a 81; per la cronaca, a seguire c’è Beyoncè a 79 e Stevie Wonder a 74.

Inoltre, dopo più di 30 anni di onorata carriera, poco tempo settimana fa Jay-Z è entrato a far parte della Rock & Roll Hall of Fame.

Jay-Z non ha al momento profili social attivi.



Soul Collection Playlist:

1) Hard Knock Life (ghetto anthem) (1998)

2) I Just Wanna Love U (Give It 2 Me) (2000)

3) Empire State Of Mind (ft Alicia Keys) (2009)

4) Can I Get A… (ft Amil, Ja Rule) (1998)

5) Numb / Encore (w/ Linkin Park) (2004)









Discografia:

1996 – Reasonable Doubt

1997 – In My Lifetime, Vol. 1

1998 – Vol. 2… Hard Knock Life

1999 – Vol. 3… Life and Times of S. Carter

2000 – The Dynasty: Roc La Familia

2001 – The Blueprint

2001 – Jay-Z: Unplugged

2002 – The Best of Both Worlds (w/ R. Kelly)

2002 – The Blueprint 2: The Gift & The Curse

2003 – The Black Album

2004 – Unfinished Business (w/ R. Kelly)

2004 – Collision Course (w/ Linkin Park)

2006 – Kingdom Come

2007 – American Gangster

2009 – The Blueprint 3

2011 – Watch the Throne (w/ Kanye West)

2013 – Magna Carta… Holy Grail

2017 – 4:44

2018 – Everything Is Love (w/ Beyoncè as The Carters)





0 commenti

Post recenti

Mostra tutti