top of page
  • Soul Collection

La prima immagine di Marisa Abela nel biopic su Amy Winehouse

Le riprese partono il 16 gennaio a Londra, si intitolerà "Back To Black"




Svelato il volto e la prima immagine di Marisa Abela (Industry, Cobra) nei panni di Amy Winehouse, il biopic sulla compianta cantante britannica.


La pellicola era nei piani già dal 2018, anno in cui la famiglia aveva sottoscritto un contratto a sei cifre in tal senso, nel frattempo è cambiato il regista ed è stato scelto il titolo definitivo, ovvero Back To Black, proprio come l’omonimo album. A dirigerlo troviamo Sam Taylor-Johnson, già al lavoro su Nowhere Boy e Cinquanta sfumature di grigio. La sceneggiatura è stata invece affidata a Matt Greenhalgh, già impiegato nella stesura del sopracitato Nowhere Boy, ma noto anche per aver scritto Control, l’acclamato film su Ian Curtis e i suoi Joy Division.


Il mio legame con Amy è nato quando, finito il college, bazzicavo i giri creativi di Camden. Ho preso un lavoro al leggendario KOKO Club e riesco ancora a sentire l’odore dei negozi di vintage e delle bancarelle del mercato. Qualche anno più tardi Amy scrisse una sincera canzone sulla sua vita nel quartiere. Come lo era stato per me, vivere lì era diventato anche per lei una parte del suo DNA. L’ho vista per la prima volta cantare a un talent organizzato presso il Ronnie Scott’s Jazz Club di Soho ed è stato lampante: non era solo un “talento” ma un genio all’opera. Come regista non potresti chiedere nulla di meglio. Mi sento davvero eccitato e onorato di poter mettere su pellicola la bellissima, tragica, storia della sua vita
Sam Taylor-Johnson

Le riprese inizieranno in questi giorni, precisamente il 16 gennaio a Londra. Back To Black, basato sul libro di Daphne Barak Saving Amy, è inoltre co-prodotto da Studiocanal, da Alison Owen (precedentemente designata come regista), Debra Hayward e Tracey Seaward. Il padre della compianta cantante di Camden, Mitch, si è mostrato entusiasta di poter far vedere al mondo «la vera Amy» («Non vedo l’ora che la pellicola esca»), riporta Variety. Dichiarazione di segno diametralmente opposto a quanto lo stesso aveva dichiarato soltanto l’anno precedente («il biopic non ha ottenuto alcun permesso né dalla famiglia né dall’etichetta di Amy, Universal»).



Nel 2021, in occasione del decimo anniversario dalla morte, BBC ha mandato in onda Reclaiming Amy, documentario in cui figurava il padre Mitch, da sempre critico nei confronti del precedente, e più famoso, documentario sulla cantante, “Amy” diretto da Asif Kapadia e vincitore di un Oscar come miglior documentario nel 2015.


Nel frattempo, per l’anniversario della performance di Glastonbury 2007, UMe, Island Records e BBC ne hanno pubblicato per la prima volta una versione vinilica. Nel 2021 inoltre Dave Grohl ha coinvolto la figlia quindicenne Violet per una versione di Take the Box, brano tratto dell’album Frank (2004).

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page