top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

Nel Minnesota un’autostrada intestata alla memoria di Prince

Sette miglia della State Highway 5 avranno i cartelli viola nel ricordo dell'artista




Con 55 voti a favore e 5 contrari giovedì 4 maggio il Senato del Minnesota ha deciso d’intitolare a Prince l'autostrada che passa accanto a Paisley Park, dove hanno sede il museo e gli studi del defunto musicista americano.

Il disegno di legge era già stato approvato dalla Camera all'unanimità il mese scorso, nel settimo anniversario della morte di Prince, e ora, dopo l’approvazione anche del Senato, va alla firma del Governatore dello Stato, il democratico Tim Walz.

Quindi presto i cartelli lungo le sette miglia della State Highway 5 nei sobborghi di Chanhassen ed Eden Prairie di Minneapolis si coloreranno di viola e quel tratto diventerà la Prince Rogers Nelson Memorial Highway.



Lo sponsor politico dell’operazione, la senatrice repubblicana Julia Coleman, ha detto che saranno gli amici e i fan di Roger Nelson a pagare il conto.


“Prince era un vero genio, un artista visionario che ha spinto i confini della musica e delle culture in modi che non saranno mai dimenticati", ha detto Coleman ai suoi colleghi senatori. "La sua influenza può essere ascoltata nel lavoro di innumerevoli musicisti che sono venuti dopo di lui e la sua eredità continua a ispirare le nuove generazioni di artisti fino ad oggi”.

Paisley Park, dove Prince ha vissuto e registrato, ora attira visitatori da tutto il mondo. Paisley Park è anche il luogo in cui Prince è morto il 21 aprile 2016, per un'overdose accidentale di fentanyl all'età di 57 anni. Il complesso di 65.000 piedi quadrati (oltre 6.000 metri quadri) a Chanhassen è ora un museo gestito dalla sua fondazione (dove sono custodite anche le 3000 paia di scarpe del genio di Minneapolis) nonché un luogo per eventi e uno studio di registrazione.



Sharon Nelson, sorella di Prince, ha detto ai giornalisti che la musica di suo fratello vivrà per sempre e che il suo spirito “a volte si avvicina di soppiatto a me”.

L'idea di intitolare l'autostrada a Prince è venuta tre anni fa a Mark Webster, un vecchio amico della star che lavora alla sicurezza a Paisley Park. Era tra i fan che si sono riuniti al Minnesota Capitol per celebrare il voto. Ha detto che troveranno presto una data che vada bene ai fan per sistemare la segnaletica stradale. La data non potrebbe essere quella del compleanno di Prince, il 7 giugno, perché non festeggiava gli anniversari di nascita essendo un Testimone di Geova.



Il cantante, cantautore, arrangiatore e strumentista Roger Nelson in arte Prince ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni '70 ed è stato inserito nella Rock & Roll Hall of Fame nel 2004. Ha creato successi tra cui "Little Red Corvette", "Let's Go Crazy" e "When Doves Cry" vendendo più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo.

Nel 2011 “Purple Rain” pubblicato nel 1984 è stato aggiunto dalla Library of Congress per la conservazione nel National Film Registry.



Dopo una battaglia legale di sei anni che ha consumato decine di milioni di dollari, l'Internal Revenue Service e l'amministratore immobiliare hanno valutato il valore del suo patrimonio a 156,4 milioni di dollari. Poiché Prince è morto senza testamento, i suoi sei fratelli sopravvissuti al momento della sua morte sono stati designati come suoi eredi. I tre più giovani alla fine hanno venduto la maggior parte dei loro diritti alla compagnia musicale editoriale Primary Wave.


di Luca Trambusti per rockol.it



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page