top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

New Visionaries è un nuovo progetto di Joel Sarakula e Phil Martin

Per il loro primo singolo “Summer Rain” fanno appello al talento della cantante Hannah Williams. La canzone ha anticipato l’uscita dell’album di debutto “Roadmaps” dello scorso 9 febbraio 2024.



I New Visionaries sono l'artista australiano Joel Sarakula residente nel Regno Unito e il musicista olandese Phil Martin.

Il loro album di debutto Roadmaps fonde elementi contemporanei con accenni ai pionieri della musica, creando il suono caratteristico della band. Questa collezione risuona tra gli appassionati del soul, gli appassionati del groove cinematografico e gli esploratori della musica. Roadmaps tesse un arazzo sonoro, sfumando i confini e brillando come un vero gioiello.

La storia dei New Visionaries inizia con un incontro inaspettato nell'estate del 2019, quando Phil si unisce come suonatore di conga per uno spettacolo di Joel all'ultimo minuto. Da quel momento in poi, la spontaneità diventa la pietra angolare del loro rapporto musicale: sessioni di registrazione improvvisate organizzate con pochi giorni di anticipo, concerti programmati qualche settimana prima e concetti di canzoni che emergono dalle jam session...




 

Avanti un anno e la narrazione dei New Visionaries si svolge davvero nel luglio 2020, quando Joel si ritrova bloccato nei Paesi Bassi dopo aver suonato alcuni spettacoli ad Amsterdam, le sue prime esibizioni dopo i primi blocchi pandemici. Stava aspettando la riapertura dei confini del Regno Unito per chi viaggia dai Paesi Bassi, permettendogli di tornare a casa. Riconoscendo di avere un po' di tempo libero e condividendo già un rapporto con Phil, si accampò a Dordrecht e si imbarcarono nella registrazione di nuovo materiale insieme.

Nonostante il coinvolgimento di Phil nella scena funk e soul europea e l'inclinazione di Joel verso il pop pieno di sentimento, ciò che li ha portati a creare nuova musica è stata la loro affinità condivisa con gruppi strumentali contemporanei come Khruangbin, Air o El Michel's Affair, così come influenze classiche come David Axelrod. e la classica serie di librerie KPM.

Iniziarono a creare tracce per quello che sarebbe diventato Roadmaps, il loro album di debutto. L'idea era quella di costruire brani d'atmosfera concisi in grado di trasportare gli ascoltatori in un'odissea di tre minuti, spesso attraversando culture musicali lontane e distinte. Con Phil che si occupava di batteria, percussioni, tastiere, basso e chitarra, e Joel che contribuiva a tastiere, basso e chitarra, sono riusciti a dare corpo alla maggior parte degli arrangiamenti nello studio di Phil, pieno di strumenti vintage tra cui vecchi pianoforti elettrici Fender Rhodes e Wurlitzer, sintetizzatori, organi Hammond e iconiche chitarre Gibson. Gli artisti ospiti venivano chiamati solo quando assolutamente necessario: Hannah Williams ha prestato la sua voce nel primo singolo "Summer Rain", mentre Peter Broekhuizen suona il flauto in "Firecracker" e "Spiritual World", Cees Trappenburg aggiunge il suo tocco di fiati in "Scandinavian Railways". " e "Interstellar Bachelor Pad", Yolande Kalb e Margriet Groenhof contribuiscono come cantanti di sottofondo in diversi brani.

Il risultato è un album avvincente che immerge gli ascoltatori in una spedizione sonora.

 



Social:

F: @NewVisionaries @JoelSarakula @discosbuenos

I: @newvisionariesband @joelsarakula




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page