top of page
  • Immagine del redattoreSergio Basilico

Seal è uno splendido sessantenne

Seal è “l’artista del mese” di febbraio in Soul Collection.



Seal, nome completo Seal Henry Olusegun Olumide Adeola Samuel, è un cantante, cantautore e produttore musicale britannico nato a Londra, Inghilterra, il 19 febbraio 1963. Cresciuto in una famiglia di origini nigeriane, Seal ha iniziato a cantare da adolescente in una band funk prima di intraprendere la carriera da solista.


Il suo album di debutto, intitolato semplicemente "Seal" e pubblicato nel 1991, ha avuto un grande successo grazie ai singoli "Crazy" e "Killer". Da allora, Seal ha pubblicato numerosi album di successo, tra cui "Seal II", "Human Being", "Seal IV" e "Soul", e ha venduto oltre 20 milioni di copie in tutto il mondo.


La sua musica spazia dal pop all'R&B e alla musica soul, ed è nota per le sue liriche potenti e per la sua voce distintiva e potente. Seal ha vinto quattro Grammy Awards, tra cui uno per il singolo "Kiss from a Rose", colonna sonora del film "Batman Forever".


Oltre alla sua carriera musicale, Seal è stato anche giudice del talent show "The Voice" in Australia nel 2012 e ha partecipato a diverse iniziative umanitarie, tra cui la campagna ONE per la lotta contro la povertà in Africa.


Inoltre, è noto per essere stato sposato con la modella Heidi Klum dal 2005 al 2014, con cui ha avuto quattro figli. Seal continua a fare musica e ad esibirsi in tutto il mondo.



Seal è noto per le sue esibizioni dal vivo intense e coinvolgenti, spesso accompagnato da una band di musicisti di talento. Durante i suoi concerti, suona i suoi successi più famosi e anche alcune cover di canzoni di altri artisti, reinterpretate in chiave personale.


Seal ha anche partecipato a numerosi festival musicali di fama internazionale nel corso degli anni, tra cui il Montreux Jazz Festival, il Festival di Glastonbury e il North Sea Jazz Festival.


Seal l’11 marzo si esibirà negli Emirati Arabi Uniti e dal 25 aprile al 12 luglio sarà impegnato in un tour americano per il 30° anniversario, celebrerà i tre decenni del suo album di debutto autointitolato "Seal", pubblicato nel 1991, e del suo seguito omonimo "Seal II" del 1994. Trevor Horn assumerà il ruolo di direttore musicale e di conseguenza la band new wave inglese The Buggles si esibirà come ospite speciale del tour.



Soul Collection Playlist:

1) Kiss From A Rose (1994)

2) Stand By Me (2008)

3) Crazy (1990)

4) Future Love Paradise (1991)


Kiss from a Rose è una canzone dal suo album del 1994 Seal, ed in seguito inserita nella colonna sonora del film Batman Forever del 1995. Dopo essere stato utilizzato nel commento musicale del film, il brano ottenne un successo strepitoso in tutto il mondo, vincendo due Grammy Award all'edizione del 1996 come "canzone dell'anno" e "disco dell'anno".





Stand By Me è una canzone del 1961 di Ben E. King, ricantata da oltre 400 artisti (ricordiamo anche la versione italiana di Adriano Celentano “Pregherò”), fra questi si è aggiunto nel 2008 anche Seal, traccia compresa nel suo album Soul, in cui ricanta celebri successi del genere.





Crazy è il secondo singolo del cantante (dopo Killer), con la produzione di Trevon Horn, che ha anticipato la pubblicazione dell’album d’esordio Seal del 1991. Il cantante scrisse il testo nel 1990 ispirandosi alla caduta del muro di Berlino e alla protesta di piazza Tienanmen, eventi accaduti entrambi l'anno prima.




"Future Love Paradise" è una canzone pubblicata nel 1991 come traccia principale dell'EP Future Love, è stata anche inclusa come secondo singolo nell'album di debutto di Seal del 1991. La canzone ha ottenuto un grande successo in diversi Paesi, tra cui la Svizzera, l'Irlanda e la Norvegia, dove ha raggiunto la top 10. Ha inoltre raggiunto la posizione numero 12 della UK Singles Chart.




Discografia:

1991 - Seal

1994 - Seal II

1998 - Human Being

2003 - Seal IV

2007 - System

2008 - Soul

2010 - Commitment

2011 - Soul 2

2015 - 7

2017 – Standards



Oltre a questi album, Seal ha pubblicato anche una raccolta dei suoi successi più grandi, intitolata "Best 1991-2004" (2004) ed una intitolata “Hits” (2009). Inoltre, ha anche realizzato album dal vivo, come "One Night to Remember" (2006) e "Live in Paris" (2005).


Social:

Facebook: @Seal

Instagram: @seal

Twitter: @Seal


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page