• Andrea Pozzali

SZA ci porta dei Good Days

La stella del nuovo R&B punta sulla forza dell'ottimismo per ripartire.



SZA ha scelto di alimentare i suoi propositi costruttivi e di ricomnciare senza timori, dopo una relazione fallita nella sua nuova canzone Good Days.

Questo suo atteggiamento potrebbe essere un valido presupposto per miliardi di persone al mondo, dopo aver lasciato alle spalle il disastroso 2020.


La voce introspettiva della supernova è circondata da frammenti di dolci rumori esterni come il cinguettio degli uccelli e il suono ipnotico della chitarra. I testi stessi catturano i momenti spiacevoli che derivano dalla dolorosa esperienza di una relazione finita male. Invece di permettere ai rimpianti di sopraffare di nuovo la sua mente, SZA sceglie di usarli per far emergere il suo ottimismo, nella convinzione che verranno tempi migliori.


Good Days arriva tre mesi dopo l'uscita del suo singolo realizzato con Ty Dolla $ign, Hit Different. La canzone staziona attualmente nella top 10 della classifica delle radio urban americane.


Quest'anno, SZA ha collaborato con Justin Timberlake per contribuire con la canzone The Other Side alla colonna sonora del film Trolls World Tour.


Siamo in trepida attesa del seguito dell’acclamato Ctrl del 2017, di fatto l’ultimo album dell’artista, che conterrà le recenti canzoni pubblicate.


Una forza distintiva dell'R & B contemporaneo, SZA si è distinta con uno stile di scrittura vulnerabile e poetico e una voce che trasmette una moltitudine di emozioni con sottili colpi di scena.


Nata a St. Louis come Solana Imani Rowe, è stata ispirata in giovane età da personaggi anti conformisti, provenienti dalle più diverse scene, come Billie Holiday, Bjork e dall’hip hop dei Wu-Tang Clan, il cui RZA ha ispirato il suo nome d’arte. Si è affermata con un paio di EP autoprodotti, See.SZA.Run del 2012 e S del 2013, che la portarono ad essere notata anche da Terrence Henderson, co-fondatore della Top Dawg Entertainment, che la mise sotto contratto.




Nel 2014 debutta con la nuova label con Z, in cui spiccano le collaborazioni con l’amico Kendrick Lamar e Chance The Rapper.



Continua l’ascesa di SZA con l’album Ctrl nel 2017, che rappresenta la vera e propria svolta nella sua carriera, debutta al numero 3 della classifica di Billboard e ottiene cinque nomination ai Grammy, tra cui Best New Artist, Best Contemporary Album, Best R&B Song per Supermodel, Best R&B Performance per The Weekend, BestHip Hop Performance per Love Galore con Travis Scott.



Nel frattempo continua a collaborare con Kendrick Lamar, anche lui nel frattempo assurto a icona musicale, con All the Stars, altro successo da Top Ten, solo uno in una lunga lista di singoli di platino, che SZA ha ottenuto in proprio o in collaborazione con altri artisti come Nicki Minaj, Rihanna, Travis Scott, Rashad, ScHoolboy Q e Jay Rock.


Nel gennaio 2019, torna a scalare la Hot 100 con All the Stars, registrata con Kendrick Lamar per Black Panther: The Album. Un altro successo multiplatino, il singolo ha raggiunto il numero sette ed è stato nominato in quattro categorie per i Grammy Awards.



Durante il 2019, SZA ha aggiunto collaborazioni a destra e a manca, come in I Do di Cardi B, contribuendo alla soundtrack di Game of Thrones con Power Is Power e con ruoli da co-protagonista in Just Us di DJ Khaled e in Staring at the Sun di Post Malone.



Dopo l’anteprima Good Days, che suona di buon auspicio per il 2021, ora attendiamo SZA con un intero album per poter ammirare il suo percorso di crescita artistica.



Discografia:

- 2012: SeeSZARun (EP)

- 2013: S (EP)

- 2014: Z

- 2017: Ctrl


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti