top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

The Devonns e “Blood Red Blues (Protest Song)”

Frank Dee, ospite di questa settimana in Soul Collection, ha scelto di far ascoltare proprio questa canzone di tre anni fa.



Direttamente dalle strade di Chicago, Illinois, i giovanissimi The Devonns (si pronuncia: “De vaughns”) della label milanese Record Kicks, nel 2020 hanno pubblicato il loro omonimo album di debutto, che è un omaggio alla scena soul di Chicago degli anni 70.


Fortemente influenzati sia da artisti del passato come The Impressions, Dramatics, Isley Brothers, Leroy Hutson, che da attuali come Jamie Lidell e Raphael Saadiq, il gruppo è nato nel 2016 sotto l’impulso del pluristrumentista e songwriter Mathew Ajjarapu che ha lasciato gli studi di medicina per dedicarsi alla musica e ha formato The Devonns insieme a Khalyle Hagood (basso), Ari Lindo (chitarra) e Khori Wilson (batteria).



Ai tempi, a causa della situazione legata alla diffusione del Covid 19 ed essendo la sede di Record Kicks situata a Milano in quarantena, la data di uscita dell’album era stata posticipata al 5 giugno 2020.


Il brano “Blood Red Blues (Protest Song)” dei The Devonns, è stato il secondo singolo estratto ad anticipare l’album omonimo di debutto.



Social:

Facebook: @thedevonns

Instagram: @thedevonns_



0 commenti

Opmerkingen


bottom of page