top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

The Weeknd ottiene il primo album della storia con 3 singoli di diamante

Il suo album "Beauty Behind The Madness" ha raggiunto un incredibile traguardo musicale.




Beauty Behind The Madness, album del 2015 di The Weeknd, è appena diventato il primo album ad avere tre singoli certificati Diamante. Inoltre, la Recording Industry Association of America ha assegnato le targhe di diamante ai suoi brani "Can't Feel My Face", "Earned It" e "The Hills".




Tutti questi brani hanno venduto più di 10 milioni di unità equivalenti ad un album, probabilmente spinti dagli enormi numeri dello streaming. Inoltre, questo conferma in un certo senso che Beauty Behind The Madness è la svolta commerciale di The Weeknd e il suo momento di svolta nella cultura pop. Nel complesso, si tratta di una vera e propria conquista per il cantante canadese, che a questo punto ha un'incredibile familiarità con il successo.




Abel Tesfaye è uno degli artisti più ascoltati in streaming di tutti i tempi. Naturalmente, una simile impresa non sorprende se si considera che la sua hit del 2020 "Blinding Lights" è la canzone più ascoltata su Spotify. Sebbene gran parte del suo profilo e della discussione sulla sua carriera siano incentrati sui numeri, è probabilmente anche uno degli artisti più influenti della sua generazione. Fin dai suoi primi mixtape, si è creato un seguito underground di culto che ha influenzato un suono R&B più umorale. Inoltre, si è evoluto dall'R&B oscuro alle ballate più afose, dai ritmi trap alle batterie synth degli anni '80, e così via.




Inoltre, il talento e la creatività del cantante si estendono di solito ben oltre il mondo musicale, dato che ha contribuito a diverse colonne sonore di film. Non solo, ma ha anche alcuni ruoli da protagonista. Il suo lavoro più recente è stato la colonna sonora di Avatar: The Way of Water. Inoltre, ha parlato con serietà di come il suo predecessore lo abbia aiutato. "È stato probabilmente il periodo più buio della mia vita", ha dichiarato a The Hollywood Reporter a proposito dell'uscita di Avatar nel 2009.


"Non sapevo se avrei avuto successo come musicista", ha continuato. "Non sapevo se sarei stato in grado di vivere per vedere il domani. E ricordo che in qualche modo sono riuscito a vedere il film nelle sale. Non so come sono riuscito a entrare. È stata una tale fuga dalla mia vita reale che il film è tatuato nel mio cervello".




0 commenti
bottom of page