• Soul Collection

Arlo Parks vince il Mercury Prize

La giovane artista inglese si aggiudica il premio per l'album di debutto "Collapsed in Sunbeams"




Presentando il premio alla cerimonia di giovedì sera a Londra, il giudice Annie MacManus ha detto: "Abbiamo scelto un'artista con una voce singolare che usa testi di notevole bellezza per affrontare temi complessi di salute mentale e sessualità, e si connette profondamente con la sua generazione mentre lo fa".


Parks, 21 anni, ha ringraziato la sua famiglia e il suo team, dicendo: "Ci sono voluti molti sacrifici e duro lavoro per arrivare qui, e ci sono stati momenti in cui non ero sicura che ce l'avrei fatta, quindi grazie mille". Vince 25.000 sterline.




La cantautrice (artista del mese in Soul Collection in agosto) è nata a Londra ed è di origine africana occidentale e francese. L'intimo e altamente empatico songcraft del suo album affronta la depressione (Black Dog, Hope), la sessualità queer (Green Eyes, Eugene) e i problemi di relazione in tutto, in studi di carattere pungenti e vividi. "Ho avuto così tante conversazioni con così tanti tipi diversi di persone - ha aperto il mio cuore, il che è utile quando scrivo canzoni".


Lei è una delle più giovani vincitrici di sempre del premio insieme ad altri vincitori ventenni come Arctic Monkeys, Dave e Ms Dynamite, anche se il più giovane rimane Dizzee Rascal, che aveva 19 anni quando ha vinto per Boy in Da Corner nel 2003.

Lo scorso anno ha vinto Michael Kiwanuka.





Il premio, fondato nel 1992, ha lo scopo di "riconoscere e celebrare il successo artistico, fornire un'istantanea dell'anno nella musica e contribuire a far conoscere i nuovi album di una serie di generi musicali a un pubblico più ampio".



Discografia:

2019 – Super Sad Generation (EP)

2019 – Sophie (EP)

2021 – Collapsed in Sunbeams


Social:

Facebook: @arloparks

Instagram: @arlo.parks

Twitter: @arloparks

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti