top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

Il disorientamento di Pale Jay

L'artista di L.A. ha appena pubblicato il nuovo lavoro "Bewilderment"





“Bewilderment” (Il disorientamento) - la sensazione di essere perplessi e confusi - è l'ispirazione del nuovo album di Pale Jay. Si tratta di un'esplorazione soul della graduale disintegrazione di una famiglia dovuta ad anni di cattiva comunicazione.

Durante questo periodo difficile, Pale Jay ha iniziato a mettere in discussione le storie con cui ha sempre vissuto e ha riesaminato la propria identità. Il lavoro che ne è scaturito, Bewilderment, è il suo primo album completo, che cerca di trovare risposte a queste e altre domande. L'album è uscito il 18 agosto per Karma Chief Records, una filiale di Colemine.


Pale Jay è un cantante e pianista jazz di formazione e ha scritto, registrato e prodotto tutte le canzoni dell'album, tranne "By The Lake", che è una collaborazione con i compagni di etichetta Okonski - Steve Okonski, Aaron Frazer e Michael Montgomery.



La musica di Pale Jay è influenzata da un'ampia gamma di cantautori, tra cui Labi Siffre, Carole King e William Onyeabor. Bewilderment è una miscela perfetta del soul polveroso, della slow disco e dell'afrobeat che contraddistinguono Pale Jay, con gli arrangiamenti d'archi di Raven Bush che aggiungono un ulteriore strato di magia a queste produzioni ricche di beat.


Nelle prime fasi di registrazione, Pale Jay ha incontrato Terry Cole, proprietario di Colemine e Karma Chief Records, e i due hanno deciso di lavorare insieme al primo LP completo di Pale Jay. Ispirato da questo legame, Pale Jay ha scritto la canzone "Preface", che apre il disco e che esprime la sua gratitudine per aver trovato una piattaforma per la sua musica.


"Dreaming in Slow Motion", il nuovissimo singolo di Pale Jay, ritrae un momento di beatitudine e intimità in una relazione, sottolineando la gioia e l'appagamento che si trovano nella semplicità della vita quotidiana. La canzone sembra ruotare intorno alla routine mattutina di una coppia, simboleggiando il comfort e l'armonia che condividono.





I versi iniziali della canzone suggeriscono inquietudine e un senso di ricerca di qualcosa. Il protagonista descrive di essere in uno stato di costante movimento e incertezza, saltando metaforicamente attraverso i cerchi. Tuttavia, quando arriva il crepuscolo e cala l'oscurità, trovano conforto nella presenza della persona amata, che ha il potere di calmarli e ancorarli.

Il ritornello, con il suo riferimento all'alba, indica un nuovo inizio e una nuova partenza. Quando le ombre scompaiono, il protagonista guarda al nuovo giorno con rinnovata speranza e ottimismo. Il canto degli uccelli rafforza ulteriormente l'idea del risveglio e dell'abbracciare un nuovo capitolo della propria vita. Il sole diventa una metafora del calore, dell'amore e dell'energia positiva che il protagonista accoglie nella sua vita, indicando la sua felicità nella relazione.


Il verso 2 fornisce un quadro più intimo della loro routine mattutina. Il respiro e l'ansimare della silhouette menzionati implicano la presenza fisica della persona amata accanto al protagonista. L'atto gentile di accarezzare le mani e di scambiarsi il buongiorno e le espressioni d'amore evidenzia la tenerezza e il profondo legame tra i due. La domanda sul sonno e l'offerta di un caffè o di un tè evidenziano la cura e la considerazione che hanno per il benessere dell'altro.


Nel complesso, "Dreaming in Slow Motion" di Pale Jay trasmette un senso di tranquillità, amore e apprezzamento per le semplici gioie che si trovano nei momenti quotidiani. Sottolinea il potere della connessione umana e l'immensa felicità che può derivare dalle esperienze condivise, anche nelle circostanze più ordinarie.


Ci ha parlato di lui anche "La Skilly" (Lucia Schillaci), nella nuova puntata di Soul Collection



Social:

Instagram: @palejaymusic

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page