top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

Febbraio '24 selecta uno

Con le nuove canzoni di Hiatus Kaiyote, Justin Timberlake e Paul Russell



Nuova puntata del live radio show “Soul Collection” che potete ascoltare a partire da ogni mercoledì sera on demand sul nostro canale mixcloud, dalle 19:30, proprio qui da soulcollectionradio.com

 

Il live radio show di Soul Collection lo puoi ascoltare anche su:

Discology Radio il mercoledì alle 22:00

Blackplanet Radio il giovedì alle 19:00

Radio Panda  il venerdì alle 19:30 e la domenica alle 21:30 sui 96.300 in FM per il nord di Milano e in DAB in Lombardia, e quando vuoi on demand su mixcloud.com/radiopanda963

Black and White Radio il venerdì alle 21:45, il sabato alle 14:00, la domenica alle 15:45 e quando vuoi on demand

Radio Montestella il sabato e la domenica alle 18:00

Radio Piave il sabato alle 20:00 ed il lunedì alle 19:00

Radio Elleuno la domenica alle 16:30 ed il sabato successivo allo stesso orario

Radio Studio 107 la domenica sera alle 20:30 

Radio UAU la domenica sera alle 23:00

Rete Top 95 il lunedì ed il mercoledì alle 14:00

Cube Radio il lunedì alle 15:00 ed il mercoledì alle 18:00

Comoradio International il martedì dalle 17:00 

Antenna Web il mercoledì dalle 08:45 

 

The Crusaders – Soul Shadows (ft Bill Withers) (1980)

I Crusaders, un gruppo jazz fusion americano, pubblicarono il loro iconico brano "Soul Shadows" nel 1980 e contenuto nel capolavoro “Rhapsody and Blues”. La canzone è stata scritta dal tastierista Joe Sample e comprendeva la voce piena di sentimento di Bill Withers.

La canzone è una potente introspezione nelle ombre che esistono dentro di noi, nei nostri desideri più profondi e nel tumulto interiore che sperimentiamo.

L'ispirazione dietro “Soul Shadows” deriva dalla fascinazione di Joe Sample per le emozioni umane e le difficoltà affrontate dagli individui nella loro vita quotidiana.

I Crusaders erano stati ammiratori della voce Soul di Bill Withers, quando gli hanno proposto l'idea di collaborare su “Soul Shadows”, Withers si è subito identificato con il tema della canzone. La collaborazione ha dato come risultato una performance potente ed espressiva che oggi ci permette di introdurre nel migliore dei modi la nuova puntata di Soul Collection.




 

Ebony Winter – Black Is Beautiful (2023)

Ebony Winter è una giovane cantante di Rotterdam, ha solo 21 anni, ma ha già una voce potente e molto soul. Ha iniziato a farsi conoscere nell’ottobre del 2023 con il singolo “Wish I Could Say” seguito agli inizi di dicembre con il nuovo brano “Black Is Beautiful”.




 

The Weeknd – Blinding Lights (2019)

Abel Makkonen Tesfaye aka The Weeknd, 34 anni il 16 febbraio, è l’“artista del mese” in Soul Collection. Abel Makkonen Tesfaye nasce a Toronto, in Canada, da genitori etiopi, Makkonen e Samra, emigrati negli anni ottanta. Figlio unico della coppia, per sopperire all'assenza del padre e agli impegni lavorativi della madre, a prendersi cura di Abel fu sua nonna, che lo educò secondo le tradizioni etiopi. Poco più di un anno fa, Blinding Lights diventava la canzone più ascoltata della storia di Spotify, superando la hit di Ed Sheeran Shape of You. Ora si aggiunge un altro record: lo sfondamento del muro dei 4 miliardi di streaming. Si tratta del primo brano a raggiungere tale risultato e, a renderlo ancora più stupefacente, è il fatto che sia stato pubblicato da meno di cinque anni. Era il 29 novembre 2019 e quello fu il secondo singolo estratto dall’album After Hours, uscito nel marzo successivo.




 

Britti – So Tired (2023)

Brittany Guerina aka Britti era una commessa di un negozio di musica a New Orleans. Il percorso di Britti da dietro il bancone alla preparazione per l'uscita del suo ipnotico disco d'esordio Hello I'm Britti, prodotto e co-scritto da Dan Auerbach dei Black Keys e uscito in questi giorni, è cosparso dello stesso tipo di polvere magica che l'album stesso possiede in quantità scintillanti.




 

Loose Ends – Hangin’ On A String (1985)

"Hangin' on a String" è il settimo singolo del gruppo soul britannico Loose Ends dal loro secondo album in studio, So Where Are You?, e fu pubblicato nel febbraio 1985 dalla Virgin Records. Nel Regno Unito il singolo ha raggiunto la top 20. Fuori dal Regno Unito, il singolo è andato al numero uno della classifica statunitense Billboard R&B per una settimana. Questo ha reso i Loose Ends il primo gruppo britannico in cima a quella classifica. Negli anni d’oro il trio era formato dal tastierista Steve Nichol, dal chitarrista Carl McIntosh e dalla cantante Jane Eugene che in questi giorni compie 63 anni.




 

Hiatus Kaiyote – Everything’s Beautiful (2024)

Tornano gli Hiatus Kaiyote con un nuovo singolo intitolato Everything’s Beautiful. Mixato da Mario Caldato Jr. (Beastie Boys, Björk, Blur, Beck), il singolo è ricco di licks di chitarre e del distintivo suono di basso del collettivo future soul, che introduce con grande naturalezza la sontuosa voce di Nai Palm. Il nuovo singolo è il primo inedito dopo Mood Valiant del 2021, che ha conquistato una nomination ai Grammy nella categoria Best R&B Progressive Album.




 

SIPHO. – The Chemicals (2023)

The Chemicals è un singolo, pubblicato agli inizi di agosto, contenuto anche nell’album di debutto di Sipho., (un cantante di Birmingham con genitori dello Zimbabwe) pubblicato a fine ottobre ed intitolato Prayers & Paranoia. The Chemicals è una canzone che parla di dubbi su se stessi e del tentativo di superarli, alla ricerca della pace mentale. Affrontando alcune difficili questioni personali, SIPHO. abbraccia la maturità, con il suo lirismo riflessivo abbinato a una voce audace e drammatica.




 

Janet Jackson – Got ‘Til It’s Gone (ft Q-Tip, Joni Mitchell) (1997)

È stato annunciato il programma del Lovers & Friends Festival 2024.

Il festival torna sabato 4 maggio al Las Vegas Fairgrounds di Las Vegas, Nevada.

Il programma R&B, ricco di stelle, comprende anche Janet Jackson, Usher, Mary J. Blige, Alicia Keys, TLC, Brandy, Monica, Ciara, Keyshia Cole, Jodeci, The-Dream, 6LACK, Tweet, Blaque, Amerie e altri ancora.

Dall’uscita di The Velvet Rope sono passati quasi 30 anni ma, ancora oggi, suona dannatamente contemporaneo, nel suono, nelle idee, nelle parole scelte.




 

Kenny Sharp – Hold On (2024)

Kenny Sharp è un cantautore, nato a Montgomery, Alabama, che è diventato sinonimo di quella che lui chiama "Brown Liquor Music", una fusione di Soul, Blues, Hip-Hop, Pop e Rock. L'educazione di Kenny è stata segnata da continui spostamenti e nuove esperienze, una vita plasmata dall'essere figlio di due ufficiali dell'aeronautica. Nel 2021 il suo brano "Witchoo", co-scritto con Durand Jones e gli Indications, si è guadagnato l'elogio di nientemeno che Barack Obama, che l'ha inserito tra le sue canzoni preferite dell'anno. Il nuovissimo singolo, fresca novità del 2024, è “Hold On” una canzone sincera che esplora le emozioni di chi cerca disperatamente di salvare una relazione che potrebbe essere sull'orlo del fallimento.




 

Asha Puthli – The Devil Is Loose (1976)

In questi giorni compie 79 anni Asha Puthli, una cantante e attrice indiana. Conosciuta per la sua partecipazione all'album Science Fiction del jazzista Ornette Coleman, la Puthli ha registrato dieci album da solista. In Italia è conosciuta per il suo successo The Devil Is Loose.




 

Paul Russell – Say Cheese (2024)

La storia di Paul Russell inizia nel 1997 ad Atlanta, in Georgia, la sua città natale. Dopo essersi trasferito a New York per studiare, Russell sceglie Los Angeles come sua città di residenza, dove si mantiene grazie al lavoro di consulente commerciale. La svolta, per Russell, sarebbe arrivata con TikTok ed il brano “Lil Boo Thang”. L’ha messa in un video dove giocava a mini golf, e il suo telefono è esploso. Ha pensato, accidenti, cosa sta succedendo? E adesso è ovunque.

A diventare popolare anche fuori dai social impiega un po’ di tempo: il picco nella Billboard Hot 100 arriva solo nel gennaio di quest’anno, giusto in tempo per tirare la volata al secondo singolo pubblicato da Russell su major, "Say Cheese".




 

Justin Timberlake - Selfish (2024)

La star è tornata a calcare le scene musicali, presentando giovedì 25 gennaio il suo nuovo singolo, che segna il primo lancio da solista di JT in oltre cinque anni. Il video della canzone si apre con la popstar che si inchina di fronte a un pubblico che lo applaude, scomparendo poi dietro un sipario ed entrando in uno studio. Il singolo è una anticipazione dal suo sesto album in arrivo, intitolato Everything I Thought It Was.




 

Adi Oasis - Serena (ft Samm Henshaw) (2024)

La neomamma cantante e musicista franco-caraibica ADI OASIS (precedentemente nota come Adeline) fa il suo gradito ritorno con un nuovo singolo, "Serena". Si tratta della prima novità musicale di Ms O dopo l'uscita del suo album di successo "Lotus Glow", pubblicato l'anno scorso. Diciamo "nuovo", ma non del tutto. Gli amanti dell'album sapranno che "Serena" era uno dei pezzi forti dell'LP, ma questa versione singola si presenta in una nuova versione.

Il team di Adi ha trasformato "Serena" in un duetto dolce e soul con l'artista britannico Samm Henshaw. La nuova versione di "Serena" è uscita il 19 gennaio e sarà presente anche nella versione deluxe dell'album, in uscita a maggio.




 

Kyle Dion – Hang Me Out To Dry (2024)

Il cantante originario di Fort Lauderdale, Florida, Kyle Dion è tornato con il suo nuovo singolo "Hang Me Out to Dry", che ha scritto e co-prodotto con Michael "Miko" Simard e Soran Dussainge. In questo brano, Kyle Dion si ritrova emotivamente svuotato a causa di un amore non corrisposto. "Hang Me Out to Dry" è il terzo ed ultimo singolo, dopo "Boyfriend Jeans" e "Let's Get It On", che ha anticipato il nuovo EP If My Jeans Could Talk uscito il 19 gennaio.

Il 21 febbraio, Dion darà il via al suo If My Jeans Could Talk Pop-Up Tour all'Echoplex di Los Angeles, in California. Da lì, suonerà a New York, Parigi e Londra.




 

D’Angelo – Brown Sugar (1995)

Per l’appuntamento con “il disco del mese” in Soul Collection, per il mese di febbraio abbiamo scelto l’album di D’Angelo, “Brown Sugar”.

Brown Sugar è il primo album discografico in studio del cantante statunitense Michael Archer aka D'Angelo (50 anni l’11 febbraio), pubblicato il 3 luglio 1995. La produzione, gli arrangiamenti e la composizione sono stati curati dallo stesso D'Angelo, affiancato nel ruolo di produzione da alcuni produttori tra cui Raphael Saadiq, Kedar Massenburg e Ali Shaheed Muhammad, quest’ultimo produttore della canzone che dà anche il titolo all’album e brano scelto come singolo di punta.




 

STE - Red (2024)

Sthepani Ojemba è una ragazza di 25 anni nata a Lagos, in Nigeria. A causa delle difficoltà di vita presenti nel suo luogo di nascita, è migrata con la famiglia in direzione Italia, per la precisione a Napoli.

È uscito venerdì 5 gennaio su tutte le piattaforme il nuovo attesissimo singolo della cantante napoletana STE intitolato "RED" sul beat dell’iconica “I Know What You Want”, il brano di Busta Rhymes e Mariah Carey. Un successo inaspettato per un brano che ad oggi ha già superato 1Milione e 600mila streaming sulle piattaforme digitali. "RED" ha anche spopolato su YouTube ed è diventata virale su TikTok. “RED” è un brano urban cantato in inglese e napoletano a cui STE aggiunge le sue caratteristiche venature soul-rhythm'n'blues. Il brano è nato all’improvviso e altrettanto veloce è stata la sua pubblicazione durante le feste natalizie. Pensato inizialmente come freestyle sotto forma di reel su IG, ha riscosso un tale consenso tra i follower che essi le hanno richiesto che il singolo venisse rilasciato ufficialmente sulle piattaforme.




 

Bianca Ventura - Red (2024)

Bianca Ventura (Bianca Gallarati) è una giovanissima cantante milanese che nel 2020 ha debuttato con l’album “Bad Habits” con cui l’avevamo ospitata in Soul Collection. Le sue esibizioni su you tube sono da brivido, ha partecipato al Tour Music Fest 2022 ed alle audizioni di X-Factor 2023. Il suo nuovissimo singolo si intitola “Red”.




 

José James – Saturday Night (Need You Now) (2024)

José James, il cantante jazz acclamato a livello internazionale per la generazione hip-hop, inaugura il 2024 con "Saturday Night (Need You Now)", il secondo singolo tratto dal suo prossimo album "1978". Combinando la discomusic e l'R&B della fine degli anni '70 con il pop del 2020, la canzone è un omaggio agli eroi musicali di James, Marvin Gaye, Quincy Jones e Michael Jackson.




 

The Philadelphia International All-Stars – Let’s Clean Up The Ghetto (1977)

Let’s Clean Up The Ghetto (11” – 8’41”)

I Philadelphia International All-Stars con MFSB, Billy Paul, Lou Rawls, Archie Bell, Teddy Pendergrass, Dee Dee Sharp, Kenny Gamble, The Three Degrees, Harold Melvin, The Intruders, Eddie Levert e Walter Williams degli O'Jays, nel 1977 pubblicarono "Let's Clean Up the Ghetto". La canzone raggiunse il numero 4 della classifica Soul. Tutti i proventi dell'album e del singolo sono stati destinati a un programma a favore dei centri urbani degli Stati Uniti.




 

John Legend – Don’t Need To Sleep (2023)

John Legend ha pubblicato il suo nuovo brano “Don’t need to sleep”. Sarà parte della colonna sonora del film-documentario sportivo “We Dare to Dream”, dedicato alla storia della squadra olimpica di rifugiati alle Olimpiadi del 2020 di Tokyo, diretto dalla regista nominata agli Oscar Waad Al-Kateab. Il brano è dedicato a tutte le persone che devono lottare per ricostruire le proprie le vite e a chi non perde mai la speranza per raggiungere il proprio sogno.




 

Stretch – Why Did You Do It (1975)

Gli Stretch sono una rock band britannica, il gruppo fu messo insieme nel 1974 con l'aiuto del manager dei Fleetwood Mac Clifford Davis e del batterista Mick Fleetwood, per esibirsi come Fleetwood Mac in un tour negli Stati Uniti, poiché i Fleetwood Mac esistenti non erano in grado di adempiere agli obblighi contrattuali in sospeso. Tuttavia, Mick Fleetwood non si unì al tour come previsto, e in seguito negò di esserne a conoscenza o di esserne coinvolto; a metà del tour divenne evidente al pubblico che non c'era nessun membro originale dei Fleetwood Mac nella band, e il tour fallì. Il bassista Paul Martinez ha dichiarato: "Mick Fleetwood si è ritirato all'ultimo minuto affermando di non sapere chi fossimo!" Da quel fattaccio nacque la canzone “Why Did You Do It” (Perché l’hai fatto?) dedicata proprio a Mick Fleetwood, che poi divenne un successo disco.




 

L'intera playlist "WEEKLY Soul Collection" la puoi trovare in Home Page con le altre nostre selezioni: MONTHLY Soul Collection, CLASSICS Soul Collection e la Soul Collection CHART.

Good Vibes.

 



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page