top of page
  • Immagine del redattoreSoul Collection

Playlist #2 aprile 2023

Con i nuovi singoli di Mahalia, Leon Thomas, Ciara, Drake e Daniel Caesar.




Nuova puntata del live radio show “Soul Collection”, che potete ascoltare a partire da ogni mercoledì sera, on demand, dalle 19:30 proprio qui su soulcollectionradio.com


Il live radio show di Soul Collection lo puoi ascoltare anche su:

Black and White Radio il giovedì alle 22:00 e quando vuoi on demand

Radio Panda , sui 96.300 in FM per il nord di Milano e in DAB in Lombardia, il venerdì alle 19:30 e la domenica alle 21:30 - on demand su https://www.mixcloud.com/radiopanda963/

Blackplanet Radio alla 01:00 di notte di venerdì

Radio UAU la domenica sera alle 23:00 e quando vuoi on demand

Radio Montestella il sabato e la domenica in replica alle 15:30

Radio Piave il venerdì alle 23:30 e la domenica in replica alle 21:00


Al Green – Let’s Stay Together (1972)

Let's Stay Together è una canzone di Al Green (che compie 77 anni), estratta come singolo dall'omonimo album del 1972. Il singolo raggiunse la prima posizione della Billboard Hot 100, e rimase in classifica per 16 settimane e la settima nel Regno Unito. Il singolo raggiunse anche la vetta della classifica di Billboard Billboard Black Singles, dove rimase per nove settimane. Nel gennaio del 2012, durante una convention elettorale all'Apollo Theater di Harlem, fu canticchiata dal presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama, che mandò in visibilio il pubblico presente, l'artista era presente in platea, nei giorni seguenti fu tale l'eco mediatica che risultò tra i brani più scaricati.




Daniel Caesar – Unstoppable (2023)

Daniel Caesar, che ha appena compiuto 28 anni, ha finalmente pubblicato l’atteso album “Never Enough” già anticipato dalle perle “Do You Like Me?” e “Let Me Go” e dal recentissimo “Valentina”. Il nuovo singolo “Unstoppable”, la traccia finale di NEVER ENOUGH, pubblicata tre giorni prima dell'album, è stata registrata in Giamaica come freestyle e presenta anche la voce del cantante giamaicano Chronixx (oltre al sussurro iniziale e finale di Sabrina Claudio). Daniel ha dichiarato: Questo è il mio brano preferito, o il più orgoglioso che ho realizzato. Sicuramente, sì, di sicuro. Siamo usciti, in Giamaica. Abbiamo fatto freestyle sotto la pioggia. È stato fantastico.




Pharrell Williams – Can I Have It Like That (ft Gwen Stefani) (2005)

Il cantante e produttore Pharrell Williams, che lo scorso 5 aprile ha compiuto 50 anni, è “l’artista del mese” di aprile in Soul Collection.

È considerato uno dei produttori di maggior successo dell'era contemporanea. Ha ottenuto tredici Grammy Award, sei Billboard Music Award e due BET Awards, oltre a due candidature ai Premio Oscar e una ai Golden Globe grazie al singolo di successo Happy e alla produzione del film Il diritto di contare. Ha prodotto e collaborato con i più grandi artisti internazionali. Insieme a Chad Hugo ha fondato i The Neptunes ed è conosciuto anche come prima voce e percussionista dei N.E.R.D sempre assieme a Chad, ed a Shae Haley; oltra alla sua carriera da solista.

Da sempre attivo nel campo della moda, il 14 febbraio 2023, Louis Vuitton ha annunciato che Williams è stato nominato nuovo direttore creativo della linea uomo della maison francese.

Nonostante sia tra i più influenti produttori e musicisti degli ultimi venti anni Pharrell Williams a suo nome ha pubblicato due soli album: "In my mind" nel 2006 e "Girl" nel 2014. A questi due dischi e ai vari feat qua e là si deve aggiungere l'attività con i N.E.R.D. (cinque album) e "The Neptunes Present... Clones" dei Neptunes nel 2003.

"Can I Have It Like That" è una canzone scritta, prodotta ed eseguita dal musicista americano Pharrell Williams con la partecipazione vocale della cantante americana Gwen Stefani, tratta dall'album di debutto In My Mind del 2006, ed è il brano di apertura, pubblicato come singolo apripista, il 10 ottobre 2005.




Masego – What You Wanna Try (2023)

Masego ha finalmente pubblicato il suo nuovo album autointitolato. Il progetto è composto da 14 brani e tra questi ci sono i singoli già pubblicati come "You Never Visit Me", "Say You Want Me" e "Two Sides (I'm So Gemini)". Degli 11 nuovi arrivi nella tracklist, un titolo è già emerso come il preferito dai fan: "What You Wanna Try". Il brano, che campiona chiaramente Tom’s Diner di Suzanne Vega e What’s Your Flava? di Craig David, è stato prodotto da Dan Foster, Louie Lastic e dallo stesso Masego.




The Ritchie Family – I’ll Do My Best (For You Baby) (1982)

Le Ritchie Family sono un trio vocale statunitense, ideato da Jacques Morali, nato nel 1975 e formato da Cheryl Mason, Cassandra Wooten e Gwendolyn Olivier. Per poi modificarsi totalmente dopo tre anni con l’ingresso di Jacqui Smith-Lee, Ednah Holt e Theodosia “Dodie” Draher che in questi giorni compie gli anni. Continuando a pubblicare album e lasciato Jacques Morali, la collaborazione successiva è stata nettamente diversa con Jacques Fred Petrus e Mauro Malavasi, la coppia dietro Change. L'album che registrarono quasi al termine della carriera discografica, nel 1982, fu “I’ll Do My Best” che conteneva la hit “I’ll Do My Best For You Baby”. Il gruppo si esibisce ancora, anzi i due gruppi rinati ed in lotta tra loro.




Tasha Angela – Space and Time (2022)

Dopo essersi costantemente fatta un nome nella sua città natale, Toronto, Ontario, la cantautrice canadese Tasha Angela si appresta ora a far conoscere la sua arte a livello internazionale con il suo nuovissimo album “Who I Am” composto da 10 canzoni. Il nuovo lavoro contiene anche il suo primo singolo “Space and Time”, pubblicato a fine agosto 2022, un riempipista infuso di funk.




Khalid – Softest Touch (2023)

Il cantante pop Khalid è tornato con il nuovo singolo "Softest Touch". La giovane star, nota per canzoni di successo come "Young, Dumb, and Broke", "Location" e "Better", ha conquistato la Gen-Z sin dall'uscita del suo album di debutto, American Teen, nel 2017. Le popolari collaborazioni con Billie Eilish, Logic/Alessia Cara e Marshmello hanno solo favorito il suo rapporto quasi simbiotico con i giovani ascoltatori, ma lo hanno anche consacrato come un sicuro hitmaker. Con "Softest Touch", l'artista si allontana un po' dal suo tradizionale sound pop-R&B e rivisita uno stile che in precedenza aveva solo sfiorato. Il singolo, precede l'imminente e attesissimo disco, EVERYTHING IS CHANGING.




Ohio Players – Love Rollercoaster (1975)

Love Rollercoaster è un singolo del gruppo musicale statunitense Ohio Players, pubblicato nel 1975 come estratto dall'album Honey. Il testo usa l'ottovolante, attrazione tipica in un parco di divertimento, come metafora delle "salite e discese" delle relazioni sentimentali.

La canzone è stata oggetto di una persistente leggenda metropolitana fin dalla sua pubblicazione, si sente un urlo in sottofondo, secondo la leggenda più diffusa, si trattava della voce di un individuo che veniva ucciso in diretta mentre il nastro veniva registrato. Si è diffusa e mutata in diverse varianti, probabilmente come risultato del fatto che Casey Kasem l'ha ripetuta nel programma radiofonico a diffusione nazionale American Top 40 all'inizio del 1976. L’abbiamo proposta perché il 15 aprile avrebbe compiuto 83 anni Clarence Satchell, il sassofonista e flautista della band, scomparso nel dicembre del 1995.




Chase Shakur – Sink or Swim (2023)

Chase Shakur è un artista Alternative R&B di 22 anni di Atlanta GA. Rapper trasformato in cantante, ha iniziato la sua carriera nel 2016 facendo cori intorno alla scena rap underground di Atlanta Est ed è passato al canto nel 2018. Le sue ispirazioni vanno da Jodeci e Mary J Blige a Partynextdoor. Chase è riuscito a fondere la produzione dell'R&B moderno, la sua voce anni '90 e il songwriting di stampo rap in un modo unico e dinamico. Il suo album “It’ll Be Fine” dell’estate 2022 ha iniziato a farlo conoscere, trascinato dai singoli “Too Far Close” e “Honda Civic ‘98”. Ora il nuovo singolo, per la Def Jam, il primo del 2023, “Sink or Swim”.




Afrika Bambaataa - Reckless (ft UB40) (1988)

Afrika Bambaataa, pseudonimo di Lance Taylor (che in questi giorni compie 66 anni), è un rapper e disc jockey statunitense e una delle figure storiche più rappresentative dell'hip hop che contribuì a inventare l'"electro rap", uno stile destinato a caratterizzare molta musica degli anni ‘80. Nel 1988, dopo aver firmato un contratto discografico con la Capitol, Bambaataa pubblica il disco The Light, un album in cui parteciparono numerosi musicisti, tra i quali Boy George, Nona Hendryx, Bootsy Collins, George Clinton ed altri tra cui la band degli UB40 che partecipa al singolo riempipista “Reckless”.




Maxwell – Ascension (Don’t Ever Wonder) (1996)

"Ascension (Don't Ever Wonder)" è una canzone del 1996 del cantante americano R&B/neo soul Maxwell, pubblicata come secondo singolo dal suo album di debutto, Maxwell's Urban Hang Suite.




Kali Uchis – Moonlight (2023)

I primi giorni di marzo, Kali Uchis ha presentato ufficialmente il suo attesissimo album Red Moon In Venus, un disco di 15 canzoni con featuring aggiuntivi di Don Toliver, Summer Walker e Omar Apollo (già ascoltato in Soul Collection con Worth the Wait), Il progetto è stato preceduto da singoli molto apprezzati come "I Wish You Roses" e “Moonlight” che qualche settimana fa ha presentato, con il suo caratteristico "Spanglish", sul palco del "Jimmy Kimmel Live!".




Mahalia – Terms and Conditions (2023)

La star britannica dell’R&B Mahalia ha pubblicato un nuovo singolo, Terms and Conditions, annunciato come traccia principale del suo prossimo album. Sebbene al momento non ci sia un titolo o una data di uscita fissa del nuovo album, si dice che uscirà in estate.




The Brothers Johnson – Stomp! (1999)

Il 13 aprile avrebbe compiuto 68 anni il bassista Louis Johnson, uno dei due fratelli, deceduto nel 2015, l’altro è George Johnson. "Stomp!" è una canzone pubblicata dai The Brothers Johnson dal loro quarto album, Light Up the Night, all'inizio del 1980. Prodotta da Quincy Jones, parteciparono molti musicisti tra cui Greg Phillinganes, Steve Porcaro, Rod Temperton, Paulinho Da Costa e molti altri. Raggiunse la prima posizione nella classifica dei singoli dance e dei singoli R&B e raggiunse la posizione numero 7 nella Billboard Hot 100 all'inizio del 1980.




Prince – Sign ‘O’ the Times (1987)

Sign “O” the Times (-” – 5’03”)

Per l’appuntamento con “l’album del mese” in Soul Collection, per il mese di aprile abbiamo scelto il capolavoro di Prince, Sign “O” the Times.

Sign o' the Times è il nono album in studio di Prince, pubblicato il 31 marzo 1987 (26 anni fa) dalla Paisley Park Records e dalla Warner Bros. L'album ha avuto anche un film concerto accompagnato con lo stesso nome. Viene considerato in assoluto uno dei migliori lavori di Prince e risulta spesso nella lista dei migliori dischi di sempre.

"Sign o' the Times" è il singolo principale dell'omonimo album del 1987 del musicista americano Prince. Nonostante la sua natura negativa, la canzone era originariamente destinata a due distinti album di Prince che dovevano essere pubblicati nel 1986 e che furono entrambi accantonati: Dream Factory e Crystal Ball. (Molti dei brani di questi due album finirono nell'album Sign o' the Times). Prince ha eseguito tutte le voci e gli strumenti della canzone. Secondo quanto riferito, "Sign o' the Times" fu scritta e composta di domenica, quando Prince era solito scrivere le sue canzoni più introspettive. Prince ci ha lasciati il 21 aprile 2016.




Ciara – Da Girls (2023)

Ciara, vero fenomeno R&B degli anni duemila, ha pubblicato “Da Girls” il suo nuovo singolo tramite il suo marchio Beauty Marks Entertainment. Il brano è stato prodotto da Derrick Milano, OG Parker, Romano, tenroc e Mike Woods. Perfettamente in linea con il Women’s History Month, "Da Girls" è un brano scanzonato e ricco di bassi, con un testo che vuole essere un'esaltazione e una celebrazione delle donne, invece di denigrarle.




Leon Thomas – Crash & Burn (2023)

Leon Thomas ha condiviso "Crash & Burn", la quarta canzone del suo prossimo album di debutto, Electric Dusk. Il brano è stato prodotto da Faxx Only e BNYX del collettivo di produzione Working on Dying. Leon Thomas si cala nei panni di un uomo sfortunato con una vita amorosa sfortunata.




Da Brat - Funkdafied (1994)

Funkdafied è l'album di debutto della rapper americana Shawntae Harris aka Da Brat, che in questi giorni compie 49 anni. Pubblicato nel 1994, ha venduto più di un milione di copie, diventando la prima rapper donna solista a raggiungere il disco di platino. L'album è stato preceduto dal primo singolo, "Funkdafied".




19) Drake – Search & Rescue (2023)

Il rapper canadese ha lanciato il nuovo brano Search & Rescue ottenendo immediatamente ottimi riscontri da parte del pubblico. La canzone ha segnato l’inizio della nuova era discografica di Drake. La traccia presenta l’audio di Kim Kardashian che parla della sua relazione con l’ex marito Kanye West in Keeping Up With the Kardashians nel 2021. Ovviamente (ri)tirerà fuori, da sotto il tappeto, tutti quei rumor su un presunto beef tra lui e Kanye West.




Syo – Get You Some (2023)

L'esordiente artista R&B Syo, nato e cresciuto a Houston in Texas da famiglia nigeriana, pubblica l’EP intitolato "Table Manners". Il progetto, composto da 9 tracce, offre una serie di racconti. Syo, una delle voci più fresche dell'R&B, in Table Manners" parla di riflessione e di imparare ad apprezzare quello che c'è nel piatto. Tra i brani di spicco dell'EP c’è "get you some", che affronta il tema del sacrificio. Syo racconta la storia di come si sia abituato a fare sacrifici per raggiungere le proprie ambizioni. Spera che le sue azioni lo portino a raccogliere i frutti del suo duro lavoro.




Dinner Party - Insane (ft Ant Clemons) (2023)

Nel 2020, un gruppo di stimati collaboratori - Terrace Martin, Kamasi Washington, Robert Glasper e 9th Wonder - si sono riuniti per pubblicare il loro debutto come Dinner Party, seguito pochi mesi dopo da una versione rivisitata dello stesso progetto con un altro gruppo di stimati collaboratori: Snoop Dogg, Herbie Hancock, Rapsody, Cordae, Bilal, Tank And The Bangas e altri ancora.

Oggi sono tornati con un nuovo singolo, "Insane", che vede la partecipazione di Ant Clemons ed è stato prodotto da Sounwave, ed è costruito intorno a un campione di "Juicy Fruit" di Mtume. È il primo estratto da una nuova raccolta di musica dei Dinner Party che uscirà nel corso dell'anno.



L'intera playlist "WEEKLY Soul Collection" la puoi trovare in Home Page con le altre nostre selezioni: MONTHLY Soul Collection, CLASSICS Soul Collection, ITALY Soul Collection e la Soul Collection CHART.

Good Vibes.




Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page